Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Caccia all’Audi A6 rubata tra Friuli e Veneto

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

PORDENONE – I banditi in fuga a bordo di un’Audi A6 rubata a Pordenone. Alle calcagna decine di carabinieri, in una caccia all’uomo mozzafiato. E’ accaduto nella serata di lunedì 14 novembre, al confine tra Friuli e Veneto. Una scena da Far West, con tanto di inseguimenti e posti di blocco ripresi da numerosi automobilisti rimasti basiti in mezzo al caos.

L’auto, una station wagon di colore scuro che era stata rubata in città e con la quale erano stati commessi diversi furti, è stata intercettata a cavallo tra le province di Pordenone e Treviso. In campo è stato messo un’imponente dispiegamento di forze: una cintura di pattuglie ha presidiato il confine fra Veneto e Destra Tagliamento, con posti di blocco da Pasiano fino a Meduna di Livenza, soprattutto in corrispondenza dei ponti. Altri mezzi, invece, si sono lanciati all’inseguimento dell’Audi, a fari spenti nella notte per non insospettire i fuggitivi.

Alla fine un’auto dei carabinieri gli ha sbarrato la strada sul ponte che collega la frazione di San Giovanni al centro di Meduna. I carabinieri si sono messi di traverso sul ponte, ancora molto trafficato. All’altro capo li attendevano le radiomobili di Sacile e Pordenone. I bandidi, braccati su tutti i fronti, hanno tentato un ultimo tentativo di fuga, tuffandosi nelle acque gelide del fiume Livenza. Hanno abbandonato l’auto e hanno scavalcato il parapetto, ma non sono riusciti a nuotare a lungo. Poco dopo due di loro stati individuati e trascinati a riva dai sommozzatori. Perlustrati infine gli argini, dove l’ultimo membro del terzetto era riuscito ad approdare, cercando di scappare tra la boscaglia. Anche lui è stato acciuffato.

In manette sono finiti 3 albanesi trentenni: la banda è sospettata di avere messo a segno diversi furti nella zona, l’ultimo poco prima tra Azzano Decimo e Chions.