Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Chapecoense: Denilson ricorda vittime e si commuove in tv

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

MEDELLIN – Nella tragedia aerea che in Colombia ha coinvolto il club brasiliano del Chapecoense, hanno perso la vita moltissimi giocatori, accompagnatori, tecnici, tifosi e giornalisti al seguito. Nell’aereo, oltre a loro c’erano anche molti passeggeri comuni per un totale di 71 vittime e sei sopravvissuti.

Nel raccontare la tragedia, molti giocatori si sono commossi davanti alle telecamere. Uno di questi è stato Denilson che non ha trattenuto le lacrime durante il programma Jogo Aberto trasmesso dalla tv brasiliana Bandeirantesd. Il commentatore ha raccontato di aver passato parte della carriera in giro per il mondo.

Tra i commenti più struggenti c’è anche il figlio dell’allenatore Matheus Saroli, che non era sul volo con il resto della squadra solamente per un caso fortuito: l’aver dimenticato il passaporto a casa. Avrebbe dovuto viaggiare su quell’aereo assieme al padre e a tutto il team per godersi la trasferta in Colombia, ma non ha potuto imbarcarsi:

“Io, mia madre e mio fratello stiamo bene. Abbiamo bisogno di forza adesso  e vi chiedo di darci un po ‘di privacy, soprattutto per mia madre. E ringrazio tutti coloro che hanno chiamato e inviato messaggi. Ero a San Paolo oggi, non ho viaggiato perché ho dimenticato il mio passaporto. Facciamoci forza, grazie a tutti”.

 

Immagine 1 di 10
  • Chapecoense: Denilson ricorda vittime e si commuove in tv
Immagine 1 di 10


PER SAPERNE DI PIU'