Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Cina, ponte di vetro: prova resistenza con mazza, suv…

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

HUNAN – Il ponte di vetro più alto del mondo in Cina è stato completato. E per dimostrare la sua resistenza, le persone sono state invitate a prenderlo a bastonate con le mazze e ha passarvi sopra con un Suv super pesante.

Scrive il Corriere della Sera:

Lungo 430 metri e largo 6, è il più lungo ponte dal fondo in vetro del mondo, nonché il più alto perché sospeso sul canyon a 300 metri. Il ponte è capace di sostenere 800 persone alla volta. Per dare prova della sua resistenza un Suv da 15 tonnellate di peso ci è passato sopra. Il ponte è costato l’equivalente di 35 milioni di euro

Non si tratta dell’unica passerella con il fondo di vetro presente in Cina: di strutture simili ce ne sono infatti diverse, ora diventate attrazioni molto popolari in Cina. Sempre più siti turistici stanno costruendo piattaforme panoramiche simili, realizzate su dislivelli ripidi che hanno lo scopo di attrarre visitatori. Il ponte in questione si trova nella provincia di Hunan che si trova nella Cina centrale. Il ponte permette di camminare sospesi nel vuoto a 180 metri di altezza. Subito dopo la sua inaugurazione avvenuta nel 2015, in molti in Cina stanno provando questa attrazione, bambini compresi.

Si tratta del più lungo ponte trasparente del mondo: è lungo 300 metri, sospeso su un canyon profondissimo e collega due picchi dello Stone Buddha Mountain. Un tempo era un semplice ponte di legno ad altezza spaventosa, ma un’equipe di undici ingegneri ha sostituito il legno con un vetro “25 volte più resistente di quello delle normali finestre”, assicurano, ottenendo così una struttura che attrae tantissime persone, desiderose di provare i brividi del vuoto sotto i propri piedi.

Immagine 1 di 4
  • Turisti terrorizzati trascinati sul ponte di vetro alto 180 metri
Immagine 1 di 4

 

Immagine 1 di 4
  • VIDEO YouTube - Cina, ponte di vetro a 180 metri di altezza 3
Immagine 1 di 4

TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'