Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Clienti intrappolati nella stazione di servizio invasa da fumo artificiale

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

MAIDENHEAD – Alcuni clienti sono rimasti intrappolati all’interno del negozio che si trova nella stazione di servizio Windor Shell a Maidenhead in Inghilterra. Oltre ad essere rimasti intrappolati, i clienti e un dipendente della Shell sono stati inondati da del fumo artificiale. Il tutto è stato causato da un guasto al sistema antifurto che blocca automaticamente le porte elettroniche.

Il guasto ha tenuto i clienti bloccati dentro per più di 20 minuti i quali, seguendo le indicazioni del gestore, sono andate di corsa al bagno per tentare di aprire le porte di uscita e per nonr espirare il fumo artificiale.. Nel video girato dall’esterno dell’autogrill da un altro cliente, si vede il gestore in uniforme Shell con indosso una maschera di fortuna sulla bocca e il naso, che sta cercando di aprire la porta principale.  Shah Rouf, un autista di 37 anni, ha raccontato che le porte erano chiuse a chiave: proprio in quel momento, il fumo artificiale ha cominciato a riempire l’edificio.

Un cliente al di fuori del negozio ha anche provato ad aprire la porta con un estintore prima dell’arrivo dei vigili del fuoco che sono riusciti ad aprire la porta di una scala anticendio che si trova sul bordo dell’edificio.

Il gestore del negozio ha descritto l’incidente come un ‘guasto tecnico’ e ha detto che le porte elettroniche del negozio si erano bloccate senza nessun motivo. Ha raccontato di aver comunque messo in salvo i clienti facendoli andare in bagno.  Anche la Shell si è scusata per i disagi ed ha rassicurato i clienti parlando di episodio isolato.

Immagine 1 di 9
  • Clienti intrappolati nella stazione di servizio invasa da fumo artificiale3
Immagine 1 di 9

 


PER SAPERNE DI PIU'