blitztv

YOUTUBE Di Battista cacciato dalla Camera da Boldrini. Bonafede: “Lei non è la maestra degli italiani”

YOUTUBE Di Battista cacciato dalla Camera da Boldrini. Bonafede: "Lei non è la maestra degli italiani"

YOUTUBE Di Battista cacciato dalla Camera da Boldrini. Bonafede: “Lei non è la maestra degli italiani”

ROMA – Scintille alla Camera tra il deputato del Movimento 5 stelle Alessandro Di Battista e la presidente Laura Boldrini, che ha definito “inaccettabili” i toni usati da Di Battista durante il suo intervento sui vitalizi dei parlamentari.

Quando Boldrini ha annunciato l’inammissibilità delle proposte di modifiche al bilancio presentate dal Movimento 5 stelle, Di Battista l’ha incalzata sul Senato che, secondo lei, si occuperà dei vitalizi. “Cosa ne sa che verrà approvata al Senato? E che non sarà modificata, non sarà annacquata? Lei si può prendere questa responsabilità?”.

La presidente della Camera ha risposto che “comunque c’è un iter in corso” e che quello del pentastellato “non è un richiamo al regolamento. Lei sta facendo un intervento nel merito”, ha detto, richiamandolo all’ordine: “La smetta, la smetta. Il suo non era un richiamo al regolamento, si attenga alle regole. La smetta, lei ha già parlato”. Quindi lo ha invitato ad allontanarsi dall’aula: “Esca da quest’aula, si allontani dall’aula, la ringrazio”.

A quel punto è intervenuto il pentastellato Alfonso Bonafede, che ha apostrofato la presidente della Camera dicendole che “lei non è una maestra né la mamma dei deputati”. Boldrini ha replicato: “Se lei non si rende conto che offende, questo è un problema serio”.

Ma Bonafede non si è arreso: “Ma come pensa di dare una ‘tonalità’ a cui attenermi? Se dice che il mio ‘tono’ non le piace, le rispondo che lo giudica la maestra a scuola non la presidente della Camera. Lei, rispetto ai deputati non è la mamma né la maestra. Si scusi” (video Agenzia Vista/Alexander Jakhagiev).

 

To Top