blitztv

YOUTUBE Di Battista contro Casini e Alfano per Regeni: “Squallida ipocrisia”

YOUTUBE Di Battista contro Casini e Alfano per Regeni: "Squallida ipocrisia"

YOUTUBE Di Battista contro Casini e Alfano per Regeni: “Squallida ipocrisia”

ROMA – Duro attacco di Alessandro Di Battista (M5s) al ministro degli Esteri, Angelino Alfano, e al Presidente della Commissione Esteri del Senato, Pierferdinando Casini, sul caso di Giulio Regeni. Il deputato pentastellato ha criticato aspramente la decisione del governo di rimandare l’ambasciatore in Egitto, ma non solo.

Secondo Di Battista quello di Alfano alle Commissioni Esteri di Camera e Senato sui rapporti tra Italia ed Egitto e il caso Regeni “è il discorso più ipocrita che abbia ascoltato da quando sono parlamentare della Repubblica”, ha detto il deputato M5S nelle repliche all’informativa del ministro degli Esteri nella sala del Mappamondo di Montecitorio.

“Lei cita il New York Times quando mi attacca, ma oggi non lo ha mai citato”, ha detto Di Battista accusando Alfano di aver taciuto sull’inchiesta del giornale americano secondo cui gli Stati Uniti avvertirono il governo italiano del coinvolgimento dei servizi di sicurezza egiziani nella morte di Giulio Regeni. “E’ una vergogna incredibile”, ha poi aggiunto accusando i presidenti delle Commissioni Casini e Cicchitto di aver convocato l’audizione “solo il 4 settembre”. Regeni, ha concluso il Cinquestelle, è stato “sacrificato sull’altare degli interessi economici”.

Immediata è stata la risposta di Casini, chiamato in causa: “Si vergogni lei, di un intervento cialtronesco che strumentalizza la memoria di Giulio Regeni per scopi di speculazione politica. Le Commissioni – ha detto ancora Casini – non sono show estivi”.

Di Battista ha spiegato la sua posizione anche in un post su Facebook:

“Il 14 agosto scorso il governo italiano decide di inviare di nuovo l‘Ambasciatore italiano in Egitto, questo nonostante la verità sulla morte di Regeni sia ancora lontana. Il 15 agosto esce sul New York Times una denuncia incredibile: ‘mesi fa l’amministrazione Obama aveva fornito a Renzi prove esplosive sul coinvolgimento dei servizi segreti egiziani sulla morte di Regeni’. Ebbene è una vergogna che il Parlamento sia stato convocato su questo caso solo oggi ma ancor più vergognose sono le parole di Alfano. Alfano ha detto soltanto che verranno intitolate a Regeni borse di studio, università o istituti culturali (la solita squallida ipocrisia) ma non ha detto una sola parola sulla denuncia del New York Times. Il suo vergognoso silenzio conferma quella denuncia. La loro vergognosa ipocrisia dimostra il sacrificio di un ragazzo morto ammazzato sull’altare degli interessi economici”, attacca Di Battista.

To Top