Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Donald Trump: “Chi ha le armi potrebbe fermare Hillary Clinton”

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

NEW YORK – “Il popolo del secondo emendamento potrebbe fermare Hillary Clinton”: bufera per questa frase di Donald Trump. Perché il secondo emendamento in questione è quello che permette a tutti i cittadini americani di possedere armi da fuoco.

Il tycoon ha pronunciato quella frase durante un comizio a Wilmington, in North Carolina. Pronta la replica della campagna di Clinton: “Ecco perché Trump è pericoloso. Una persona che sta cercando di diventare presidente non dovrebbe in alcun modo istigare alla violenza”.

La battuta si inserisce in una giornata non proprio propizia a Clinton. Dopo gli attacchi riguardo alla gestione dell’attentato al consolato americano di Bengasi, in Libia, nel 2012 e lo scandalo delle email, è arrivata l’accusa dei genitori di due delle vittime di quattro anni fa che le fanno causa, accusandola di essere “direttamente responsabile” della morte dei loro figli. Responsabile per la cattiva gestione della sua posta elettronica, con quell’account privato che da segretario di Stato non avrebbe dovuto utilizzare per scambiare informazioni ‘top secret’.

Lo staff della candidata democratica non lo dice pubblicamente, ma è chiaro che dietro all’azione legale intentata nei confronti della Clinton vede la mano di chi vuole arrestare la sua corsa verso la Casa Bianca. La mano di chi non esita a strumentalizzare a fini politici la tragedia della morte di quattro americani, tra cui l’ambasciatore Chris Steven.

 

Initialize ads


PER SAPERNE DI PIU'