Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Donna esce dall’acqua con squalo appeso al braccio

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

MIAMI – Una donna è stata ricoverata in ospedale della Florida con un squalo ancora attaccato al braccio. La donna era stata attaccata in mare dopo un tuffo. Dopo che il predatore ha affondato i denti nel suo braccio, la donna non riusciva a togliere il pesce appeso ala braccio, malgrado quest’ultimo fosse morto. I bagnanti sono rimasti scioccati alla vista di questa donna con uno squalo appeso al braccio: dopo aver provato a togliere lo squalo sul posto tirando per la coda l’animale, i medici alla fine hanno deciso di portare la vittima al Boca Raton Regional Hospital nel pomeriggio di domenica.

Alla donna è stato dato dell’ossigeno e portata via in barella.  La donna era calma e non aveva sangue che usciva dalla ferita. Ad aver attaccato la donna è uno squalo nutrice, molto comune in Florida. Si tratta di una razza che può raggiungere anche i 4 metri di lunghezza.  Le creature possono respirare, pur rimanendo ancora pompando acqua attraverso la bocca e le loro branchie, e sono a volte visto fermo sul fondo dell’oceano. Scrive Wikipedia

“Lo squalo nutrice possiede una pelle molto dura e un paio di barbigli sotto la bocca, che gli consentono di trovare gli invertebrati di cui si nutre. La piccola bocca e l’ampia faringe costituiscono un potente mezzo di risucchio che permette a questo squalo di cibarsi mentre nuota ad alte velocità. Trascorre le giornate riposandosi sul fondale, in caverne o crepacci, dove può essere visto in gruppi di individui che, a volte giacciono in pile, uno sopra l’altro”.

“Lo squalo nutrice è solito abitare nei fondali vicino alla costa, nelle acque tropicali e subtropicali . Si trova spesso a 1 metro di profondità, ma può arrivare fino a 12 metri sotto il livello del mare(…).”

Immagine 1 di 10
  • Donna esce dall'acqua con squalo appeso al braccio
Immagine 1 di 10

PER SAPERNE DI PIU'