Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Elefantino sdraiato a terra, la mamma chiede aiuto

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

PRAGA – Una mamma elefante si accorge che il suo piccolo, dopo essere caduto a terra, non si muove più. Il piccolo giace per troppo tempo e lei attira l’attenzione dei custodi dello zoo di Praga.

In due entrano nel recinto e si avvicinano all’elefantino che è sdraiato a terra. Tentano di smuoverlo, lo chiamano, ma non si muove e non dà segni di vita. I guardiani credono anch’essi che il cucciolo stia male: lui invece si alza da terra all’improvviso e corre via accanto alla mamma.

Gli elefanti che vivono fuori dagli zoo, spesso muoiono esausti a terra davanti ai turisti. Poche settimane fa, un esemplare è morto all’interno del tempio di Angkor Wat in Cambogia. L’elefante, un esemplare femmina di nome Sambo, è crollata stremata a causa di un attacco cardiaco.

In Cambogia, Thailandia, Laos e Vietnam è infatti diffusa la pratica di utilizzare gli elefanti asiatici per trasportare materiali e turisti. I tour sono sempre molto stancanti per questi animali che il più delle volte (ed è stato il caso di Sambo) camminano sotto i 40 gradi. Nella maggioranza dei casi, queti poveri pachidermi vengono stimolati con un particolare uncino che punge la loro pelle. Questo uncino, provoca però delle ferite profonde ignorate dai proprietari e dagli allevatori di elefanti che provocano delle infezioni.

Immagine 1 di 3
  • Elefantino sdraiato a terra, la mamma chiede aiuto
Immagine 1 di 3

PER SAPERNE DI PIU'