Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Eritreo nascosto nel trolley cerca di entrare in Svizzera

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

CHIASSO – Un giovane eritreo tenta di arrivare in Svizzera nascosto dentro un trolley. La notizia con tanto di foto e video, è stata confermata dalla polizia svizzera. L’uomo viaggiava nascosto nella valigia su un treno partito da Milano ma è stato fermato dalla polizia svizzera a Chiasso, comune svizzero al confine con l’Italia. La valigia era trasportata da un connazionale con i documenti in regola. Il rigonfiamento del bagaglio è il suo peso hanno incuriosito le guardie di confine. I due, dopo la scoperta dell’uomo nella valigia, sono stati respinti in Italia.

Non è la prima volta che, persone in fuga verso l’Europa, cercano di nascondersi ai controlli. Nell’agosto del 2015, un migrante marocchino di 27 anni aveva tentato di entrare in Spagna chiuso in una valigia che il fratello aveva sistemato nel bagagliaio dell’auto. Il giovane però è morto soffocato poco prima di arrivare sulla costa spagnola di Almeria.

Il giovane marocchino è stato rinvenuto morto proprio dal fratello poco prima che il traghetto attraccasse sulla costa. Il fratello del giovane, che ha passaporto francese, è stato arrestato.

Oltre a quanto accaduto a Chiasso, migliaia di immigrati cercano ogni anno di entrare illegalmente nell’Unione europea attraverso la Spagna. E’ ancora vivo il ricordo di Abou, il bimbo di otto anni di origini sub-sahariane che ha tentato di superare la dogana di Ceuta in una valigia per entrare in Europa e a cui ora le autorità hanno concesso il permesso di risiedere in Spagna con la sua famiglia. Un’altra storia della disperazione, finita una volta tanto bene.

Immagine 1 di 9
  • Eritreo cerca di entrare in Svizzera nascosto nel trolley2
Immagine 1 di 9

PER SAPERNE DI PIU'