blitztv

YOUTUBE Esperimento sociale: donna incinta chiede sigaretta. La reazione dei passanti

  • Esperimento sociale: donna incinta chiede sigaretta
  • Esperimento sociale: donna incinta chiede sigaretta2
  • Esperimento sociale: donna incinta chiede sigaretta3
  • Esperimento sociale: donna incinta chiede sigaretta4
  • Esperimento sociale: donna incinta chiede sigaretta
  • Esperimento sociale: donna incinta chiede sigaretta2
  • Esperimento sociale: donna incinta chiede sigaretta3
  • Esperimento sociale: donna incinta chiede sigaretta4

LONDRA – Tutti sappiamo che le donne incinte non dovrebbero fumare, ma come reagisce la gente a cui una finta donna incinta chiede in strada una sigaretta? A compiere l’esperimento è il Daily Mail che ha mandato in strada una ragazza con una finta pancia. Fumare in gravidanza diminuisce la quantità di ossigeno al feto rischiando così che il bambino nasca prematuro, sottopeso e con problemi di asma. Tutti più o meno lo sanno. Eppure dire di no, a quanto pare, è difficile.

Insieme alla donna incinta c’è un cameraman che ha una telecamera nascosta e che ha documentato l’esperimento sociale. Il video con le reazioni della gente è poi finito anche su YouTube. 

Un uomo consegna ad Alicia, questo il nome dell’attrice, una sigaretta e sente il bisogno di assolvere se stesso dal senso di colpa dicendole: “Io non ti ho costretto eh“. Un altro le dice: “Fa male al bambino “. Poi a malincuore consegna una sigaretta alla ragazza e le dice: “Mi sento in colpa”. Altri invece non hanno nessun dubbio e offrono tranquillamente alla ragazza una sigaretta. Un uomo le dice soltanto: “Sta a te decidere”.

In totale, nove su dieci le hanno dato una sigaretta. Solo uno si è rifiutato dicendole “non te la do perché sei incinta”.  Alicia racconta che questa persona gliela stava dando. Poi ha visto la sua pancia e non gliel’ha data più. Anche Alicia è rimasta colpita dalla reazione della gente: “Mi aspettavo più gente che mi dicesse di no o che almeno facesse finta. Sono rimasta sorpresa del risultato. Ero abbastanza rattristata da un uomo che mi ha detto di sentirsi in colpa, ma che poi me l’ha data comunque. Se una donna fosse incinta io una sigaretta non gliela darei”.

To Top