Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Fabriano, maestra picchia e insulta alunni materna: “Imbecille, str***”

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

FABRIANO – ”Imbecille”, ”stronzo”, ”disgraziato”, ”topolino che fa la cacca…”. Sono alcuni degli epiteti rivolti dalla maestra della scuola materna Malfaiera di Fabriano denunciata per maltrattamenti e sospesa dall’esercizio della professione dopo che la Polizia ha raccolto le prove, filmate di nascosto, delle violenze subite da una classe di bambini fra i 3 e i 5 anni. L’indagine, scrive l’Ansa, è partita dalla segnalazione di una mamma, preoccupata perché il figlio non voleva più andare a scuola.

La donna si è rivolta al Commissariato e, seguendo i consigli della polizia, ha cominciato ad osservare con maggiore attenzione i comportamenti del bambino. Il piccolo si svegliava di notte rimproverando il proprio animaletto di peluche con frasi del tipo ”Non lo fare più, hai capito?”, ”Non te lo dico più! In castigo subito!”. Su disposizione del Pm gli agenti hanno interpellato anche altri genitori, e si è scoperto anche altri bambini si svegliavano di notte urlando spaventati.

Strattonamenti, schiaffi, rimproveri, e il famigerato ”angolo buio”, un angolo della classe dove i bambini che la maestra considerava più ”cattivi”, venivano costretti a sedersi a forza di spintoni, mentre piangevano a dirotto. C’era anche questo nella giornata tipo di uno degli alunni della scuola materna affidati all’insegnante 50enne ora sospesa dall’esercizio della professione. Bambini che venivano minacciati di gravi conseguenze se avessero raccontato ai genitori delle offese e delle botte ricevute a scuola.


PER SAPERNE DI PIU'