Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE-FOTO Cicatrici permanenti in testa dopo il coma. Pugno lo riduce così

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

NEWCASTLE – Billy Close è stato colpito alla testa nel centro di Newcastle il giorno del suo diciannovesimo compleanno. I colpi gli hanno provocato un lungo coma e rischi per la vita. Ora però, la giovane promessa della Raf, la Royal Air Force, è fuori pericolo ma costretto a girare con delle piastre metalliche nel cranio. Billy è stato colpito da due coetanei, Jordan Cooper e James Widdowson con il secondo che, dopo aver scontato una pena molto breve è stato scarcerato grazie ad una sospensione condizionale della sua pena.

L’aggressione, racconta il Daily Mail, è avvenuta lo scorso febbraio. Close stava festeggiando in strada quando è stato colpito senza motivo da i due che lo hanno steso a terra con un pugno in faccia. A causa delle lesioni riportate, il 19enne è finito all’ospedale dove è rimasto in coma per due settimane. Durante la permanenza, a Close sono state impiantate due piastre metalliche che permettessero al cranio di restare unito. Secondo i medici, l’ormai ex promessa della Raf ha rischiato di non riprendersi più ed ora, dopo aver passato il momento peggiore, circola con cicatrici permanenti sulla testa.

Widdowson, in queste ore ha ottenuto una pena sospesa di otto settimane che si interrompe nel caso in cui venga commesso un secondo reato. Michaila è la mamma di Close. Al tabloid britannico ha detto di aver pianto fino a far scomparire gli occhi: “E’ così frustrante. Sono rimasta sbalordita quando ho saputo quello che aveva ottenuto. Ho pianto tantissimo. Ho dovuto raccontare a Billy ciò che avevano deciso i giudici ed anche lui era furioso. Abbiamo dovuto passare attraverso tutto questo e Widdowson ora non è più in carcere. Tutto ciò è assolutamente ridicolo”.

Close, dopo il coma ha avuto un rapido recupero ed è stato dimesso dall’ospedale appena cinque settimane dopo. Cooper ha ammesso lesioni personali gravi di fronte alla Newcastle Crown Court. Avendo, il giovane, una precedente condanna per un altro assalto violento è stato imprigionato per due anni e mezzo. il 20enne Widdowson invece, ha ammesso aggressione ma è stato rilasciato con una sospensione condizionale della pena.

Immagine 1 di 4
  • Cicatrici permanenti in testa dopo il coma2
  • Close prima dell'aggressione
Immagine 1 di 4