Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Furbetti cartellino a Stroncone: Timbravano poi…

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

TERNI – La scena, purtroppo, è di quelle viste e riviste. Dipendenti che entrano, timbrano il cartellino (o peggio una serie di cartellini) e poi invece di entrare in ufficio se ne vanno passando per la porta da dove erano entrati. Ma la notizia è che grazie a questi filmati (quello che vi proponiamo in testa all’articolo è dei carabinieri di Stroncone, Terni) sempre più furbetti del cartellino vengono pizzicati. Arrestati, processati e a volte licenziati.

L’ultimo episodio, in ordine di tempo, è avvenuto a Stroncone in provincia di Terni. A essere stati denunciati sono  sette persone. Si tratta di  operai appartenenti all’autoparco dell’ente tra i 37 e i 62 anni, e sono tutti finiti agli arresti domiciliari in un’indagine dei carabinieri.

Riporta Il Messaggero:

Truffa aggravata continuata in concorso il reato contestato ai sette nell’ordinanza di custodia cautelare disposta dal gip Maurizio Santoloci. L’indagine è partita dopo un esposto-denuncia presentato, nell’ottobre scorso, dal sindaco di Stroncone Alberto Falcini.


PER SAPERNE DI PIU'