Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Gay Pride Londra: proposte di nozze dei poliziotti

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

LONDRA – Un poliziotto chiede a un altro poliziotto di sposarlo. E un altro agente lo chiede al suo fidanzato aldilà delle transenne: siamo al Gay Pride 2016 a Londra, svoltosi sabato 25 giugno. I video e le foto hanno fatto il giro del mondo.

Scrive Caffeina Magazine:

“Ha detto sì”, si legge sull’account twitter MET LGBT Network che ha pubblicato la foto. Un altro poliziotto, anche lui immortalato dagli smartphone delle persone presenti, ha fatto la stessa cosa avvicinandosi al suo compagno, al di là delle transenne.

Ma alla parata londinese ci sono stati attimi di tensione a causa della recente Brexit. Botta e risposta fra un attivista e il leader dell’opposizione laburista Jeremy Corbyn a margine dell’annuale corteo. Un iscritto al Labour, Tom Mauchline, si è avvicinato a Corbyn riprendendo la scena e gli ha rinfacciato una parte della responsabilità della sconfitta di Remain al referendum sulla Brexit, accusandolo di non essersi impegnato abbastanza per trascinare l’elettorato di sinistra in regioni come il Galles o le Midlands, in maggioranza favorevoli a Leave nelle urne. “E’ colpa tua Jeremy, ho un amico di Varsavia che è in lacrime”, ha esclamato il contestatore. Corbyn si è fermato, lo ha ascoltato e poi gli ha risposto solo: “Ho fatto tutto quello che potevo”.

Il video è stato poi fatto girare dallo stesso Mauchline sul web e tra i media online. La segreteria del Labour ha tuttavia liquidato l’episodio come isolato, come una strumentalizzazione del Gay pride a cui Corbyn portava la solidarieta’ del partito, e come “uno show preordinato” organizzato della minoranza interna che tenta di far cadere Corbyn fin dalla sua elezione.


PER SAPERNE DI PIU'