blitztv

YOUTUBE Giustiziato allo stadio dagli ultrà, aveva riconosciuto il killer del fratello

YOUTUBE Giustiziato allo stadio dagli ultrà, aveva riconosciuto il killer del fratello

YOUTUBE Giustiziato allo stadio dagli ultrà, aveva riconosciuto il killer del fratello

BUENOS AIRES – Si chiama Emanuel Balbo, è un giovane di 22 anni, ed è stato giustiziato allo stadio dagli ultrà perchè aveva riconosciuto il killer del fratello. Gettato nel vuoto dalla curva dello stadio “Mario Alberto Kempes”, dopo aver fatto un volo di dieci metri, da un gruppo di tifosi durante la partita Belgrano-Talleres di Primera Division, a circa 800 chilometri a nord di Buenos Aires.

Dopo poche ore si è costituito Oscar “Sapito” Gomez, il presunto omicida: si è consegnato alla polizia nella provincia di Cordoba, nel centro del paese. Ora rischia una condanna di 35 anni per omicidio aggravato. “Sono molto triste per quel che è successo nella mia Cordoba – ha detto alla tv argentina lo juventino Paulo Dybala – Sono giorni in cui il mondo è pieno di cattiveria, e purtroppo neanche il calcio ne è immune”.

Una prima ricostruzione dell’accaduto l’ha fornita il padre del ragazzo, secondo cui il figlio è stato “etichettato” come tifoso della squadra ospite (la partita era stata considerata a rischio e per questo vietata ai supporter del Talleres) da una persona che Emanuel aveva riconosciuto essere l’assassino del fratello, ucciso quattro anni fa. Tanto è bastato per accendere il livore degli ultrà del Belgrano che hanno prima picchiato il ragazzo e poi gettato oltre la balaustra.

Secondo la ricostruzione del “Clarin” che riporta la denuncia del padre del ragazzo, “tutto è nato quando Emanuel ha incontrato Oscar “Sapito” Gomez, accusato di aver ucciso l’altro mio figlio di 14 anni, quattro anni prima. Essendo però Oscar Gómez poco aitante, piuttosto che difendersi, ha incitato tutti gli amici che aveva lì per aggredire mio figlio e picchiarlo. Poi ha detto loro di gettarlo di sotto perché è un tifoso del Talleres”. La polizia prima della consegna di Gomez aveva già arrestato 4 persone.

To Top