blitztv

YOUTUBE Incendio tra Morlupo e Capena (Roma): fatte sgomberare 150 persone

Incendio tra Morlupo e Capena (Roma): fatte sgomberare 150 persone

Incendio tra Morlupo e Capena (Roma): fatte sgomberare 150 persone

CAPENA – Un vasto incendio si è propagato nelle prime ore del pomeriggio di oggi, venerdì 4 agosto, tra i Comuni di Capena e Morlupo, alle porte di Roma. Alcuni residenti sono rimasti bloccati nelle loro abitazioni, lambite dalle fiamme. Per questa ragione è stata decisa l’evacuazione di circa 40 abitazioni.

La situazione più delicata è nei pressi di via Madonna dei Due Ponti, a Capena, da dove sono partite le fiamme. Sul posto, fanno sapere le rispettive sale operative, sono all’opera quattro squadre dei vigili del fuoco, il personale Dos (Direttori delle Opere di Spegnimento) e quattro autobotti, con il supporto di 6 elicotteri della Protezione civile della Regione Lazio, un canadair 15 squadre da terra con oltre 50 volontari.

Il sindaco di Capena, Roberto Barbetti, di concerto con i volontari della Croce Rossa, ha allestito due punti di raccolta per dare supporto alla popolazione, uno nei pressi del Municipio, e l’altro in via Gramsci. Tanta la gente che si è riversata in strada, a causa della vicinanza delle fiamme alle abitazioni.

Nel vasto incendio che ha colpito l’abitato di Capena sono già state evacuate circa 150 persone da una quarantina di abitazioni lambite dalle fiamme, che hanno colpito anche le strutture esterne di una scuola comunale, chiusa e senza persone al suo interno.

Il Comune ha disposto un servizio di bus navetta per trasportare le persone del centro abitato sprovviste di automobili proprie al campo di accoglienza in fase di allestimento presso lo stadio Leprignano, dove la Croce Rossa sta accogliendo le persone evacuate e quelle uscite di casa volontariamente.

Al momento nelle operazioni di spegnimento sono coinvolti uomini e mezzi, terrestri e aerei, di vigili del fuoco, Protezione civile e carabinieri. Attraverso un avviso pubblico il sindaco Roberto Barbetti comunica alla cittadinanza di “non entrare in centro abitato con mezzi privati, per agevolare gli interventi dei servizi anti incendi e dei soccorsi medico sanitari. Evitare di uscire di casa. Per emergenza chiamare il 112″. Il Comune tiberino, di concerto con la Croce Rossa e con la Protezione civile, sta allestendo un grande punto di raccolta allo stadio Leprignano, dove sono stati aperti bagni e spogliatoi.

To Top