blitztv

YOUTUBE Isis, trovata la prima bandiera a Roma

YOUTUBE Isis, trovata la prima bandiera a Roma

YOUTUBE Isis, trovata la prima bandiera a Roma

ROMA – Si chiama Ansar al-Sharia, ed è tra i gruppi terroristici più vicini all’Isis. L’organizzazione viene dalla Tunisia e per la prima volta è stata ritrovata in Italia dalla polizia a Roma una bandiera appartenente al gruppo estremista. La bandiera è stata ritrovata durante la perquisizione in casa dopo l’arresto nei confronti di un presunto affiliato appunto della Ansar Al-Sharia, organizzazione considerata legata anche ad al Qaeda.

Secondo gli investigatori l’arrestato la radicalizzazione e il proselitismo li faceva in carcere. Gruppi di preghiera, li chiamava, ma in realtà li avvicinava ad Allah perché una volta liberi andassero in Siria a combattere accanto ai fratelli dell’Isis. Violento ed estremista organizzava in prigione nell’ora della passeggiata spedizioni punitive e pestaggi nei confronti di cattolici e di quanti avevano manifestato disappunto per le sue preghiere fatte ad alta voce. Si chiama Hmidi Saber, è tunisino e ha 34 anni. Un leader di primo livello nel gruppo Ansar al-sharia, un punto di riferimento che molti tunisini e siriani contattavano.

L’inchiesta partita nel 2014 nel corso dell’osservazione dei luoghi di culto, moschee e carceri dove gli inquirenti ritengono si facciano proseliti ha portato i suoi frutti. Hmidi è arrivato in Italia nel 2008 e ha ottenuto il permesso di soggiorno sposandosi con una italiana convertita all’Islam da cui ha una bimba. Viveva a Ciampino e non ha mai lavorato. Rapine, furti e spaccio erano i suoi mezzi di sostentamento.

San raffaele

To Top