Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Jim e Cindy Minnini, malati, muoiono mano nella mano

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

KINGSTON – Si sono dati l’addio definitivo mano nella mano, nel reparto di terapia intensiva. Jim Minnini, 58 anni, in ospedale con un cancro terminale ai polmoni, il 4 maggio aveva espresso il disperato desiderio di vedere un’ultima volta la moglie, Cindy con cui era sposato da 24 anni.

Cindy – che si stava riprendendo da un infarto sopravvenuto dopo il ricovero di Jim ormai in fase terminale – era stata trasferita al Kingston General Hospital, nella stanza accanto a quella del marito morente, così che potesse stargli accanto. La donna, sedata e incosciente, non sapeva che Jim era rimasto accanto a lei fin quando non si è svegliata e, devastata dal dolore, si è resa conto che l’amato marito era morto.

Le toccanti fotografie della coppia, mano nella mano, sono state condivise dal figlio, Chris, che ha affermato quanto suo padre non fosse pronto a morire senza aver prima dato l’addio all’amore della sua vita. Chris, 21 anni, ha detto al The Whig che i suoi genitori erano perfetti l’uno per l’altro e “inseparabili” fin dal primo giorno. Quando Cindy, nel 1994, scoprì di essere incinta Jim era al settimo cielo: “Iniziò a piangere dalla felicità. E’ stato il giorno più bello della sua vita”.

Insieme, hanno vissuto una vita felice fino a otto anni fa, quando a Jim fu diagnosticato un cancro ai polmoni. Ha lottato due volte prima che i medici, nel 2012, gli dicessero che aveva solo il 10 per cento di probabilità di sopravvivenza. Dopo circa 75 sedute di chemioterapia e radioterapia, è stato ricoverato all’ospedale di Kingston in terapia intensiva. Cindy, colta da un infarto per il dolore, fu invece ricoverata in un ospedale di Brockville, Ontario.

“Per quattro o cinque giorni, abbiamo fatto la spola tra i due ospedali” afferma Chris, ma quando le condizioni di Jim sono peggiorate, i medici hanno organizzato il trasferimento di Cindy nello stesso reparto di terapia intensiva. I medici hanno svegliato Jim così che i figli potessero comunicargli che l’adorata moglie era nella stanza accanto.

Nell’impossibilità di parlare, ha scritto su un foglio la parola “mamma”. La notte prima di morire, Jim ebbe un incubo e si tolse i tubi dalla gola; i medici non riuscirono a intubarlo di nuovo e a quel punto lo portarono da Cindy affinché potesse vederla un’ultima volta.

La donna era sedata e non capiva che Jim le teneva mano. Chris ha scattato le foto così che sapesse, una volta sveglia, che quando il marito era morto si trovava accanto a lei. Cindy ora è tornata a casa e suo figlio afferma che le foto di quegli ultimi momenti l’hanno aiutata a trovare la pace.


TAG:

PER SAPERNE DI PIU'