blitztv

YOUTUBE Maradona: 40 anni fa l’esordio. Primo pallone un tunnel

YOUTUBE Maradona: 40 anni fa l'esordio. Primo pallone un tunnel

YOUTUBE Maradona: 40 anni fa l’esordio. Primo pallone un tunnel

ROMA – YOUTUBE Maradona: 40 anni fa l’esordio. Primo pallone un tunnel. Buenos Aires, giovedì 20 ottobre 1976, stadio dell’Argentinos Juniors, match contro il Telleres di Cordoba, inizio del secondo tempo: la squadra di casa sta perdendo 1 a 0, fa il suo ingresso in campo un ragazzino di 15 anni, 11 mesi e 20 giorni. Si chiama Diego Armando Maradona, retrospettivamente per una volta si può spendere un parolone: predestinato.

E a quell’età è già famoso: già a 11 anni delizia il pubblico con funambolici palleggi durante gli intervalli o prima delle partite, solo che il trafiletto del Clarin che ne immortala le precoci acrobazie sbaglia la didascalia: Caradona, c’è scritto.

2x1000 PD

Diventerà l’esordio più importante della storia del calcio. Da subito, dalla prima azione. Juan Carlos Montes, il tecnico che lo fa esordire, ha una fiducia sconfinata nel piccolo zazzeruto: “«Vaya pibe. Juegue como usted sabe y, si puede, tire un caño» (Vai, ragazzo, gioca come sai e, se puoi, fai un tunnel). Non si è mai vista una raccomandazione del genere. Lui entra e tac, tunnel al suo marcatore diretto. Per la cronaca, quando morirà, nel 2007, Juan Domingo “el Chacho” Cabrera verrà ricordato come il primo uomo che provò a rubare il pallone a Maradona.

Non segnerà quel giorno, ma sarà il più grande marcatore dell’Argentinos Junior della storia prima di incantare il mondo a Barcellona e a Napoli. A soli 20 anni, lo score sarà impressionante: 1976, 11 presenze, 2 gol; 1977, 49 presenze, 19 gol; 1978, 26 presenze, 35 gol; 1979, 26 presenze, 26 go; 1980, 45 presenze, 43 gol. Il tipo che fu sostituito, Ruben Anibal Giacobetti, si beccò un bel 4 in pagella. Maradona un 7 pieno con menzione: “sorprendente, habilidoso e inteligente”.

To Top