blitztv

YOUTUBE Matera: minacce e botte a un immigrato, gli scroccavano sempre da bere

YOUTUBE Matera: minacce e botte a un immigrato, gli scroccavano sempre da bere

Matera: minacce e botte a un immigrato, gli scroccavano sempre da bere

MATERA – Sei persone di Matera sono state arrestate dalla Polizia con l’accusa di estorsione, aggravata da violenze e lesioni – in alcuni casi anche con l’uso di armi – nei confronti di un cittadino ivoriano regolarmente presente nel territorio italiano. Secondo quanto si è appreso, gli episodi, al centro dell’inchiesta coordinata dalla Procura della Repubblica di Matera, sono avvenuti tra i mesi di luglio e di dicembre dello scorso anno.

Secondo l’accusa hanno estorto circa mille euro a un cittadino ivoriano, di 30 anni, manovale, i sei uomini – di età compresa tra i 24 e i 35 anni – arrestati a Matera dalla Polizia: tre sono in carcere e gli altri ai domiciliari. In una conferenza stampa nella Questura di Matera è stato specificato che in diverse occasioni, in un bar della città dei Sassi, il cittadino ivoriano (in Italia dal 2001) è stato avvicinato dai sei, che sono riusciti a farsi consegnare il denaro, anche sotto la minaccia di due pistole, sequestrate dalla Squadra mobile.

In altri casi, il manovale è stato costretto anche a pagare da bere ai sei, che hanno piccoli precedenti. Durante la notte di Capodanno, dopo il rifiuto del manovale, i sei lo avrebbero aggredito e picchiato, procurandogli ferite curate al Pronto soccorso dell’ospedale di Matera. Dopo quell’episodio e la successiva denuncia dell’uomo sono cominciate le indagini della Polizia che ha eseguito i sei provvedimenti cautelari emessi dal gip Angela Rosa Nettis su richiesta del pm Annunziata Cazzetta. Sono finiti in carcere Giacomo Bianco, di 29 anni, Vincenzo Clementelli (24) e Vincenzo Capasso (27); ai domiciliari Davide Bianco (28), Giacomo D’Amelio (24) e Elins Malaj (35).

To Top