Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Maxi-rissa tra immigrati al cimitero Mosca, 2 morti

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

MOSCA – Una disputa di lavoro si è trasformata in una gigantesca rissa in un cimitero di Mosca, dove circa 200 tra immigrati del nord del Caucaso e dell’Asia centrale se le sono date di santa ragione finché qualcuno non ha tirato fuori un’arma da fuoco ha ucciso due persone. I feriti sono almeno dieci, ha riferito la portavoce della polizia, Sofya Khotina, mentre i carcere sono finiti in 50, tra i quali tre sospettati di omicidio “dopo aver tentato di fuggire a bordo di un’auto e aver investito altri due che partecipavano agli scontri”. Al centro della lite vi era la spartizione delle aree del cimitero in cui svolgere i servizi di pulizia e manutenzione.

Ed oggi, il direttore del cimitero moscovita Yury Chabuyev, a causa della maxi-rissa tra immigrati per il controllo del mercato nero dei ‘servizi agli utenti’ scoppiata nella struttura da lui amministrata, è stato prima licenziato e poi sottoposto a fermo dalla polizia.  “Il tribunale di Mosca Presnensky vaglierà oggi la richiesta di detenzione”, ha aggiunto una fonte ainterna alle forze dell’ordine, citata dall’agenzia Interfax.

Immagine 1 di 5
  • Maxi-rissa tra immigrati al cimitero Mosca
Immagine 1 di 5

 


PER SAPERNE DI PIU'