Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Mitragliatrice su aereo: ecco perché non colpisce l’elica del motore

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

ROMA – La Prima guerra mondiale ha segnato una svolta nel settore dell’aviazione, con le mitragliatrici montate per la prima volta sui caccia.

Molti, guardando questi aerei ora finiti nei musei, probabilmente si saranno chiesti come facessero a sparare senza distruggere le eliche in movimento. Il meccanismo che utilizzavano questi aerei lo svela il video Slow Mo Guys postato su YouTube. Girato a 120mila fotogrammi al secondo, il filmato rivela l’importanza degli ingranaggi di sincronizzazione che montavano questi aerei. Sono stati loro che ad impedire che avvenissero dei veri e propri disastri in aria, permettendo ai proiettili di passare tra le pale senza colpire l’elica che permette al velivolo di muoversi.

Il filmato al rallentatore è stato girato nel deserto del Nevada e mostra quello che succede se la macchina di sincronizzazione dovesse incepparsi, con diversi proiettili che colpiscono l’elica che, nell’esperimento, va a soli 200 giri al minuto.

Nel video, Gavin Free e Daniel Gruchy replicano una mitragliatrice della Prima guerra mondiale e riproducono un aereo usato durante la Grande Guerra, con elica anteriore di legno. Il filmato mostra che le eliche si muovono molto più lentamente del proiettile. Ciò consente all’elica di non essere colpita dal proiettile.

Immagine 1 di 3
  • Mitragliatrice su aereo3
Immagine 1 di 3


PER SAPERNE DI PIU'