Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Monte Bianco, primi turisti in salvo dopo 5 ore a 4mila metri

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

ROMA –  Scendono dalla funivia con sollievo e con il volto tirato: sono i primi turisti tratti in salvo, giovedì sera, dalla funivia rimasta bloccata sul Monte Bianco per un guasto. Le persone riprese in questo filmato avevano passato 5 ore a 4mila metri ma i soccorsi a causa del buio sono stati interrotti subito dopo: altri 16 turisti hanno quindi dovuto passare la notte in quota, assistiti dalla polizia italiana e dalla gendarmeria francesi: le autorità si sono infatti occupate di portare cibo, bevande e coperte per la notte.

Le cabine con le persone intrappolate si trovavano più o meno nel mezzo della tratta funiviaria, tra la stazione di Punta Helbronner – raggiunta dai soccorritori italiani attraverso la funivia Skyway, rimasta in funzione per consentire le operazioni – e quella dell’Aiguille du Midi. Negli ‘ovetti’ anche una dozzina di gendarmi francesi, fatti per tranquillizzare i passeggeri.

Anche loro sono stati portati a valle, facendo avvicinare alla trentina il numero di persone evacuate. Dalle prime ore della giornata si sono messi al lavoro quattro tecnici francesi specializzati, arrivati apposta da Grenoble per risolvere il problema tecnico. Intanto poco prima delle 7, dalla funivia italiana Skyway del Monte Bianco è partito un gruppo di 20-25 tra volontari della protezione civile valdostana e sanitari del 118.

Al momento non vengono segnalate emergenze sanitarie, ma l’obiettivo è quello di essere pronti a fornire l’assistenza necessaria agli evacuati. L’ultimo recupero della serata di giovedì si è concluso dopo la mezzanotte, quando dalle cabine più vicine alla stazione di Punta Helbronner i soccorritori italiani hanno fatto calare con le funi 12 persone. Un intervento complesso, sia per la distanza da terra – circa 50 metri – sia per i crepacci che rendono insidioso il terreno.

Initialize ads


PER SAPERNE DI PIU'