Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Moto Gp Barcellona: stretta mano tra Marquez Rossi

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

ROMA – “E’ stata una bellissima gara, abbiamo lottato e Valentino ha meritato la vittoria. Dopo lo guardavo ma non sapevo se mi avrebbe stretto la mano. Lui lo ha fatto e questo è stato importante per il motociclismo”.

Così Marc Marquez, dai microfoni di Sky, ha commentato quanto è successo oggi dopo la gara della classe MotoGp del Gran premio di Catalogna. Con questo gesto il fuoriclasse italiano ha dato l’impressione di voler chiudere le polemiche scatenatisi dopo la conclusione del Mondiale dell’anno scorso.

“Abbiamo lottato, la gente si è divertita – ha detto ancora Marquez – e Valentino stava guidando molto bene. Lo ripeto, ha meritato di vincere”.

Rossi e Marquez si sono poi applauditi a vicenda sul podio. Rossi, a proposito della gara ha detto: “Ho spinto tantissimo, ma purtroppo non sono riuscito a creare un divario sufficiente per andare in fuga. Sapevo che sarebbe stata dura, e quando ho visto Marquez davanti ho capito che avrei potuto farcela. Ci ho riprovato (con un sorpasso a due giri dal termine n.d.r.) e ho preso un piccolo vantaggio. E’ andata bene”.

Anche il pilota pesarese ha voluto commentare la stretta di mano. Ai microfoni di Sky ha detto: ”E’ una delle vittorie più belle della mia carriera e la dedico a Luis Salom e alla sua famiglia. Serve a poco purtroppo, perché niente ce lo potrà ridare ed è quello che vorremmo, ma questo è stato il nostro modo per ricordarlo. La stretta di mano con Marquez? Stanotte ho pensato che visto che facciamo una cosa bellissima, ma per cui dobbiamo essere tranquilli e concentrati, quella era la cosa giusta da fare”.

”Mi pare che questa sia la prima pista dove vinco dieci volte – ha sottolineato il pesarese -: mi pesava di non aver più vinto qui dal 2009 e dopo il Mugello ero triste per come era andata. Mi sono detto che l’unica cosa da fare era cercare di vincere qua”. ‘

‘Nel warm up abbiamo cambiato il bilanciamento per la parte finale – ha spiegato ancora Rossi – e sono andato forte, restava l’interrogativo delle gomme gomma dure, ma il finale di gara è stato tosto ho avuto paura che mi potesse battere, però ho cercato di guidare bene e andare avanti così. Quello che fa la differenza è la trazione, più che i 10 cavalli i più o meno. La modifica della pista? Visto che non sono andato alla Safety Commission dovevo accettare la decisione presa e quindi abbiamo modificato la moto di conseguenza”.

 


PER SAPERNE DI PIU'