Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Mucche uccise senza pietà per avere borse e scarpe di pelle

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

ROMA – Mucche picchiate e marchiate in faccia senza antidolorifici, colpite con scariche elettriche prima di essere sgozzate e scuoiate. Il tutto per produrre pelle per realizzare scarpe, cinture, borse e altri accessori per Adidas, Puma, Reebok e altri brand.

La denuncia arriva dalla Peta Usa, l’organizzazione no-profit a sostegno dei diritti animali, con un video realizzato in otto allevamenti fornitori di JBS SA, il più grande produttore di carne di manzo e pelle al mondo.

Le pratiche usate in questi allevamenti violerebbero la costituzione brasiliana, che vieta la crudeltà sugli animali. Chi ha visto dal vivo, ha descritto scene di vitellini trascinati via dalle loro madri e tirati per le orecchie e la coda, mucche che soffrivano con ferite sanguinanti. Animali costretti a camminare in uno stretto corridoio dove si incastravano e si calpestavano a vicenda nel panico. E l’uso di bastoni con punte in metallo per forzarli a salire sui camion diretti al macello dove venivano poi sgozzati e scuoiati.

Il Brasile, sostiene la Peta, possiede una delle più grandi mandrie di bestiame al mondo. JBS produce 10 milioni di pelli ogni anno in 26 fabbriche. Non solo abbigliamento e accessori, pelle anche per gli interni di Jaguar, Volkswagen, Toyota, Volvo e altri grandi marchi di auto. La Peta invita i consumatori a fare scelte d’acquisto consapevoli e rinunciare alla pelle degli animali.


PER SAPERNE DI PIU'