blitztv

YOUTUBE “‘ndrangheta tumore, Calabria merita di più”: il discorso del colonnello dei Carabinieri Giancarlo Scafuri

"'ndrangheta tumore, Calabria merita di più": il discorso del colonnello dei Carabinieri Giancarlo Scafuri
"'ndrangheta tumore, Calabria merita di più": il discorso del colonnello dei Carabinieri Giancarlo Scafuri

“‘ndrangheta tumore, Calabria merita di più”: il discorso del colonnello dei Carabinieri Giancarlo Scafuri

REGGIO CALABRIA – “Questi sono i risultati della ‘ndrangheta”. A parlare così è il comandante provinciale dei Carabinieri di Reggio Calabria, il colonnello Giancarlo Scafuri, pronunciate in una chiesa a Cittanova, nel Reggino, nel corso della messa di commemorazione del brigadiere Rosario Iozia, ucciso trent’anni fa. Nel suo intervento il colonnello Scafuri si è rivolto ai tanti ragazzi che affollavano la chiesa.

“Siete piccoli – ha esordito – siete bravi, siete giovani, siete tutti perbene. Qui siete accompagnati dalle vostri insegnanti, bene questo è Rosario – ha affermato stringendo nelle mani la fotografia del brigadiere Iozia – qui c’è una mamma che dopo 30 anni continua a piangere il suo figliolo. Questo è Rosario, guardatelo, guardatelo bene ragazzi”.

San raffaele

Quindi l’ufficiale dell’Arma si è rivolto al corpo docente: “Signori insegnanti spiegate bene che cos’è la ‘ndrangheta e non abbiate paura di dire questa parola, ditela, non l’ha detta nessuno oggi in chiesa. C’è solo una strada, non ce ne sono altre. Questi sono gli effetti, i risultati della ‘ndrangheta. Spiegate bene a questi ragazzi, in modo tale che possano tornare a casa e parlare con i loro genitori. Siete tutti perbene, la Calabria merita di più. E’ un tumore maligno la ‘ndrangheta – ha concluso – e questi sono i risultati. Noi portiamo rispetto e onore per questo ragazzo di 25 anni che non ha avuto la possibilità di crescere i suoi figli”.  Agenzia Vista ha pubblicato il video del toccante appello contro l’ndrangheta del colonello Scafuri.

To Top