Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE New York, indossa la spazzatura che ha prodotto nelle ultime due settimane

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

NEW YORK – Un uomo passeggia per le strade di New York da circa due settimane con pesanti sacchi di spazzatura attaccati al corpo. Non si tratta, come potrebbe sembrare, di un homeless o qualcosa del genere. Rob Greenfield è un attivista ambientale e conduttore televisivo che chiede all’America di svegliarsi e di rendersi conto del problema dei rifiuti. Nella vita di tutti i giorni, Greenfield si impegna ad inquinare il meno possibile. Da un mese ha però deciso di comportarsi come l’americano medio, generando come i suoi concittadini 4,5 chili di spazzatura al giorno.

Rob passa le sue giornate a mangiare al fast food pizza, hamburger e patatine fritte bevendo bibite zuccherate. Tutti prodotti pieni di imballaggi che producono spazzatura. Sono proprio i contenitori di questo cibo che Rob si lega al corpo. Si tratta di imballaggi vuoti, bicchieri e vasetti. La spazzatura è all’interno di sacchetti trasparenti legati al corpo. Per circa sette ore al giorno, l’attivista gira così per New York: “Sono pienamente inserito nel mondo americano che produce spazzatura” dice Greenfield al Daily Mail. “Perché sto facendo questo? Perché la spazzatura è fuori dalla nostra vista, lontana dal cuore. La maggior parte di noi la getta nel bidone e non ci pensa più. Volevo sapere che cosa sarebbe stato provare a tenersi ogni pezzo di spazzatura che creo per un mese intero legata al mio corpo”. Al 30esimo giorno, esattamente il 19 ottobre, Greenfield avrà accumulato circa 135 chili di rifiuti. E le riprese di questi giorni diventeranno il documentario “Trash Me” che finirà in tv. Greenfield è infatti molto conosciuto negli Usa dato che conduce un programma su Discovery Channel.

In un primo momento, l’attivista aveva pensato di portare in giro anche i rifiuti organici ma ha dovuto rinunciare a causa della puzza che si propagava fuori delle borse. I residenti di New York, la più grande città degli Stati Uniti, producono 12mila tonnellate di rifiuti ogni giorno. I dati sono dell’organizzazione che si batte per l’ecosostenibilità GrowNYC. L’ottanta per cento dei prodotti venduti negli Usa vengono utilizzati una sola volta e poi gettati via. Gli Usa sono il 4,6 per cento della popolazione e producono il 33 per cento dei rifiuti solidi al mondo .

“Ovunque si cammina è leggi solo la parola comprare, comprare, comprare, consumare, consumare, consumare”‘ dice Greenfield che ovunque va nella Grande Mela viene assalito da persone che vogliono scattare una foto. ‘Tu sei l’uomo spazzatura?” chiede un passante. “La maggior parte delle persone mi chiamano così” spiega Greenfield. Per comprendere il personaggio, tra i suoi più noti esperimenti trasmessi da Discovery Channel, basta citare quello che lo ha visto vivere un anno intero in una casa di San Diego senza acqua corrente né elettricità.

Immagine 1 di 6
  • New York, indossa la spazzatura che ha prodotto nelle ultime due settimane
Immagine 1 di 6


PER SAPERNE DI PIU'