blitztv

YOUTUBE Non lo sveglia alla stazione giusta e lo massacra di botte

  • Non lo sveglia alla stazione giusta e lo massacra di botte 3
  • Non lo sveglia alla stazione giusta e lo massacra di botte 2
  • Non lo sveglia alla stazione giusta e lo massacra di botte
  • Non lo sveglia alla stazione giusta e lo massacra di botte 6
  • Non lo sveglia alla stazione giusta e lo massacra di botte 5
  • Non lo sveglia alla stazione giusta e lo massacra di botte 4
  • Non lo sveglia alla stazione giusta e lo massacra di botte 3
  • Non lo sveglia alla stazione giusta e lo massacra di botte 2
  • Non lo sveglia alla stazione giusta e lo massacra di botte
  • Non lo sveglia alla stazione giusta e lo massacra di botte 6
  • Non lo sveglia alla stazione giusta e lo massacra di botte 5
  • Non lo sveglia alla stazione giusta e lo massacra di botte 4

ST ALBANS – Picchia il passeggero dello stesso treno su cui sta viaggiando accusandolo di averlo svegliato alla stazione sbagliata. Accade a St Albans nel Hertfordshire inglese. Benjamin Kerr, 39 anni, ha massacrato di botte il 24enne Sal Pearce prendendolo a calci e pugni in testa, sul petto e provocandogli anche la rottura del setto nasale. Kerr si era addormentato e si era svegliato da solo a St Albans. Dopo essersi accorto di essere alla stazione sbagliata ha cominciato ad aggredire il 24enne.

Il tutto, come racconta il Daily Mail, è accaduto il 17 giugno del 2015. Parte della scena è stata ripresa da una telecamera di sorveglianza e pubblicata su YouTube. Il 39enne è stato processato in queste ore e condannato ad un anno di carcere. Stephen Bartlett, il sergente del British Transport Police che ha testimoniato contro Kerr, ha parlato al processo di altissimi livelli di aggressività.

“‘La vittima stava semplicemente cercando di aiutare Pearce svegliandolo alla stazione giusta. Una volta accortosi dell’errore si è scusato e non si sarebbe mai immaginato la furia violenta che sarebbe arrivata dopo. E’ stata un’esperienza terribile per la vittima che è stata lasciata ferita sulla piattaforma. Per fortuna non ha riportato lesioni permanenti” ha concluso il sergente della polizia ferroviaria britannica.

To Top