Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Novosibirsk, uomo va al lavoro a torso nudo, con -30°

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

NOVOSIBIRSK – Andare al lavoro a torso nudo. Con trenta gradi sotto zero. Ha quasi dell’eroico (o del folle) l’abitudine di un abitante di Novosibirsk, terza città russa nel cuore della Siberia, che ogni mattina va in ufficio con pantaloni, scarponi, cappellino e ventiquattr’ore. E nulla più. E questo in una città dove, se d’estate le temperature arrivano anche a trenta gradi sopra lo zero, d’inverno toccano l’esatto opposto.

L’uomo, con il torso completamente rosso per il freddo, è stato filmato da un altro abitante della città, fermo in auto. Proprio lui, che sa di che temperature si tratta, quando lo vede passare esclama: “Che gelo! Con trenta gradi sotto zero va in giro così!”.

Che si tratti di uno squilibrato? A quanto pare no. Interpellato da alcuni giornalisti l’uomo, che non ha voluto dare le proprie generalità, ha spiegato di avere 43 anni, di lavorare per una società di informatica e di non trovare nulla di strano nella sua abitudine giornaliera, soprattutto considerando che la passeggiata casa-lavoro è “solo di un paio di chilometri”. E poi adesso non fa poi così freddo, ha aggiunto. “Quando la temperatura scende sotto i meno 30 gradi, ha spiegato, allora metto una t-shirt”.


PER SAPERNE DI PIU'