Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Obama si impappina mentre parla di Trump

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

WASHINGTON – Quello che doveva essere una “sfuriata contro Trump” è diventato un video imbarazzante. Almeno così giudicano Obama che, dopo essere apparso in un video per parlare contro il probabile prossimo presidente, ha cominciato ad impappinarsi.

Purtroppo, sottolineano soprattutto i media conservatori che pubblicano il segmento “poco fortunato” del video in cui Obama perde il filo diverse volte, il discorso non è andato come previsto.

A fine maggio, il tycoon newyorkese ha raggiunto il magic number per la nomination alla corsa alle presidenziali per i repubblicani. E’ stato lui stesso a darne la conferma: Trump ha raggiunto il numero di delegati necessari, 1.237, per conquistare la nomination alla Casa Bianca.

Trump, in una conferenza stampa successiva alla sua nomina, ha annunciato che in caso di vittoria nominerà probabilmente una o donna o un esponente delle minoranze come vice. Poi è andato giù duro con la sua ormai quasi certa avversaria, Hillary Clinton sull’emailgate ed ha replicato a Barak Obama che dal G7 lo aveva definito “ignorante degli affari del mondo e sprezzante”. Poi ha risposto ai leader mondiali che poco prima avevano detto di essere spaventa da lui.”Se i leader mondiali sono scossi da me – ha detto Trump – è una cosa buona”.

“Trump ha definito “probabile” un vice presidente donna o appartenente alle minoranze. Ne ha parlato in una conferenza stampa a Bismarck, nel Nord Dakota. “Ci saranno molte donne coinvolte – ha rimarcato – guarderemo alla competenza”. Poi ha parlato anche di Islam: “Se guardo all’Islam radicale, estremo, non sono per niente contento: dobbiamo trovare una soluzione. Obama non l’ha mai trovata, non vuole nemmeno pronunciare le parole ‘terrorismo islamico estremo'”.


PER SAPERNE DI PIU'