blitztv

YOUTUBE Passeggero sospetto su volo Los Angeles-Hawaii: aereo scortato da caccia

YOUTUBE Passeggero sospetto su volo Los Angeles-Hawaii: aereo scortato da caccia

Passeggero sospetto su volo Los Angeles-Hawaii: aereo scortato da caccia

HONOLULU – Due caccia americani sono stati chiamati a scortare un volo da Los Angeles alle Hawaii dopo che un passeggero indisciplinato è stato bloccato dai compagni di viaggio e dagli assistenti di volo, che hanno usato anche un carrello per impedire all’uomo di raggiungere la cabina di pilotaggio dell’aereo.

L’ uomo, identificato come Anil Uskanil, un giovane turco di 25 anni, è stato legato alla sua sedia finché l’aeroplano non è atterrato a Honolulu, dove agenti federali lo hanno preso in consegna e arrestato. Il volo 31 della American Airlines aveva a bordo 181 passeggeri e sei membri dell’equipaggio, ha riferito il portavoce della compagnia Katie Cody, senza fornire dettagli dell’ incidente.

Secondo quanto ricostruito, i problemi con il giovane erano cominciati circa otto ore prima del decollo. L’uomo era stato arrestato prima dell’alba all’ aeroporto di Los Angeles per avere aperto una porta che conduceva ad una pista. La Polizia aeroportuale di Los Angeles ha riferito che Uskanil era ubriaco, ma non tanto da rappresentare un pericolo in quanto tale. E’ stato invece arrestato per violazione di spazi non accessibili. E’ stata fissata una data per l’udienza ed è stato accompagnato sul volo per Honolulu.

Il giovane si è subito fatto notare dagli altri passeggeri per l’aspetto scompigliato, poi ha armeggiato con un computer portatile, infine ha tentato di andarsi a sedere in prima classe, dando l’impressione alle hostess di voler raggiungere la cabina dei piloti. A quel punto le assistenti di volo hanno bloccato il passaggio con un carrello mentre i passeggeri lo hanno bloccato e legato alla sedia.

Il pilota ha quindi chiesto aiuto via radio e agenti federali sono stati chiamati a prelevarlo all’aeroporto, mentre due F-22 Raptors dell’aeronautica hawaiiana sono andati incontro al velivolo. Non sono stati riportati altri comportamenti a rischio, ma l’eccesso di misure di sicurezza potrebbe essere stato motivato dal fatto che l’uomo avesse un laptop a bordo: su alcuni voli internazionali vige il divieto di portarli in cabina per la possibilità che possano contenere esplosivo. Il bando potrebbe essere esteso ad altre compagnie.

To Top