blitztv

YOUTUBE Rigopiano, quel che resta dell’hotel: video dal drone

YOUTUBE Rigopiano, quel che resta dell'hotel: video dal drone

YOUTUBE Rigopiano, quel che resta dell’hotel: video dal drone

PESCARA – Quel che resta del Rigopiano, le immagini dal drone a una settimana dalla tragedia. Il filmato è stato realizzato dai Vigili del fuoco. I Vigili del fuoco hanno infatti sorvolato con un drone il canalone di 2 chilometri lungo cui sono scivolate le 50 mila tonnellate di neve che nella notte del 18 gennaio hanno travolto e distrutto l’hotel Rigopiano.

In 48 ore i vigili del fuoco hanno tirato fuori da quel che resta dell’hotel 16 vittime; 9 le hanno estratte martedì e 9 mercoledì. Queste ultime sono sei donne e tre uomini: i loro corpi, come la maggior parte di quelli usciti da quell’inferno poche ore prima, erano incastrati tra tronchi d’albero, neve e macerie dell’hotel. Ed erano tutti in un unico ambiente: quello dove, prima che sul Rigopiano si abbattessero centinaia di tonnellate di neve, era il bar. I vigili del fuoco, in quella zona, c’erano arrivati già due giorni fa. Erano entrati passando dalle cucine e lì avevano avuto già un brutto presentimento: alcuni di quegli ambienti erano rimasti miracolosamente intatti, ma non c’era nessuno.

“Speravamo di trovare qualcuno – ripetono ancora – anche se sapevamo bene che stavano per lasciare l’albergo e dunque erano tutti radunati da un’altra parte. Però magari qualcuno era tornato indietro, o si era attardato per qualche motivo in cucina. E se fosse stato così si sarebbe forse salvato”. Concluse le verifiche nelle cucine, gli Usar, gli specialisti delle ricerche tra le macerie, sono passati al bar. Un’ampia zona tra la sala del camino, dove c’erano alcuni dei sopravvissuti, e l’area ricreativa, dove sono stati estratti vivi i tre bambini.

To Top