blitztv

YOUTUBE-FOTO Roma, esplosione in via Marmorata: bomba contro le Poste

ROMA – Finora “nessuna rivendicazione”. Così gli investigatori sul posto dove la mattina di oggi 12 maggio, in via Marmorata, un ordigno rudimentale temporeggiato è stato fatto esplodere nel parcheggio laterale dell’ufficio postale. Massimo Improta, dell’ufficio Prevenzione generale e soccorso pubblico della polizia di Stato di Roma, ha spiegato che le attività investigative sul posto sono concluse. Toccherà adesso agli esperti della scientifica fare tutti gli accertamenti del caso sul materiale repertato.

Tra le piste che si seguono quella più accreditata sembrerebbe essere quella anarchica per via dell’obiettivo scelto e per il tipo di ordigno utilizzato, con tracce di benzina.

L’esplosione è avvenuta tra due auto in sosta e in un punto dove c’era un posto vettura vuota. L’effetto è stato duplice perché l’esplosione ha poi innescato il liquido infiammabile che era contenuto in una o due bottiglie che componevano anch’esse il pacco-bomba. Un aspetto importante sottolineato da Improta riguarda il fatto che da subito le forze dell’ordine intervenute sul posto sono state in grado di escludere la possibilità che ci fosse un’esca, ovvero un secondo ordigno che potesse esplodere poco dopo il primo coinvolgendo quanti in quel momento fossero accorsi per vedere quanto avvenuto. Di qui la considerazione che allo stato si può parlare di “azione dimostrativa”, anche se ovviamente saranno le indagini ad avvalorare o meno questa prima ipotesi.

“L’esplosione di oggi è molto simile a un’altra avvenuta la scorsa settimana in via Laurentina, sempre davanti a un ufficio delle Poste” ha concluso Massimo Improta, dirigente ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della questura di Roma. L’Agenzia Vista pubblica un video YouTube in cui si vedono le forze dell’ordine sul posto (foto Ansa).

To Top