blitztv

YOUTUBE Russia, accoltellamento a Surgut: la fuga dell’aggressore

YOUTUBE Russia, accoltellamento a Surgut: la fuga dell'aggressore

YOUTUBE Russia, accoltellamento a Surgut: la fuga dell’aggressore

SURGUT (RUSSIA) – In fuga dopo aver colpito a coltellate sette persone, ferendone gravemente quattro. In questo video si vede l’attentatore di Surgut, cittadina russa della Siberia, mentre tenta di scappare dalla polizia, che alla fine, però, lo raggiunge e lo uccide.

I fatti sono avvenuti la mattina di sabato 19 agosto. L’attentatore, un giovane di 23 anni del posto ma di origini daghestane, vestito di nero, ha colpito con un coltello sette persone e poi si è dato alla fuga. E’ stato però raggiunto dalla polizia, che lo ha freddato.

L’attacco, avvenuto due giorni dopo la strage della Rambla di Barcellona, è stato rivendicato dall’Isis con un comunicato sulla “agenzia di stampa” del cosiddetto Stato Islamico, l’Amaq, dove si legge: “L’aggressore era un soldato dell‘Isis”. Ma le autorità russe sono molto scettiche sul reale coinvolgimento dell’autoproclamato califfato islamico.

Le indagini proseguono e gli investigatori stanno prendendo informazioni sull’assalitore, comprese quelle relative alle sue condizioni mentali. Dai media russi è trapelato che il giovane sarebbe figlio del daghestano Lametulakh Gadzhìev, da tempo considerato un estremista dalle autorità russe. Ma sono molti i punti oscuri della vicenda, e l’inchiesta va avanti.

To Top