Blitz quotidiano
powered by aruba

VIDEO Parigi. Senna, i fondali: motorini, gabinetti, bici

Nei fondali della Senna c'è buttato un po’ di tutto: gabinetti, vecchie biciclette e tanti scooter.Il video che mostra un canale dopo essere stato deviato.

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

PARIGI – Ecco cosa si nasconde nel fondale dei canali parigini della Senna. Chi pensava che i francesi fossero più “civili” degli italiani si dovrà ricredere. Anche da loro, a giudicare dalle immagini pubblicate dall’utente di YouTube Mad in Paris, nei fondali dei fiumi che attraversano le città sembra esserci un po’ di tutto: gabinetti, vecchie biciclette, ma soprattutto tanti scooter.

La scoperta risale al 7 gennaio, il giorno in cui è stato drenato il Canal Saint-Martin, un’arteria che collega la Senna al bacino del Parc de la Villette situato nel diciannovesimo arrondissement. Il comune di Parigi vorrebbe rendere questo canale balneabile nei prossimi anni. Come ha spiegato Célia Blauel, l’ assistente del Sindaco che ha la delega all’ambiente, questa pulizia dovrebbe risvegliare un nuovo orgoglio negli abitanti preparando appunto il terreno ai lavori che vorrebbero rendere la Senna ancora più navigabile.

Il fiume che attraversa Parigi, in Francia è via navigabile molto importante che collega Parigi alla Manica (non a caso la nave dei mercanti del fiume compare nel blasone della città). Per questa ragione la Senna ospita due dei più importanti porti fluviali di Francia: Parigi (porto di Gennevilliers) e Rouen, che è anche un importante porto marittimo che consente la conversione del traffico fluviale in traffico marittimo, ed è il primo porto cerealicolo d’Europa.

A monte di Parigi la Senna è navigabile fino a Nogent-sur-Seine, che è un altro importante porto cerealicolo. Altri porti fluviali importanti, gestiti dall’autorità portuale di Parigi, sono Limay-Porcheville (area Mantes-la-Jolie), e Montereau.

 

 

 


PER SAPERNE DI PIU'