blitztv

YOUTUBE Sepolto vivo in una bara, ma il motivo è nobile

YOUTUBE Sepolto vivo in una bara, ma il motivo è nobile

Sepolto vivo in una bara, ma il motivo è nobile

BELFAST – Ex tossicodipendente e alcolista, si fa seppellire per tre giorni in una grossa bara davanti ad una chiesa per sensibilizzare la gente sui temi della depressione e della tossicodipendenza. 

L’idea a dir poco originale è venuta a John Edwards, dublinese di 62 anni e fondatore di Walking Free, un’associazione che aiuta chi ha tendenze suicide o soffre di dipendenze.

Mercoledì primo marzo Edwards si è fatto seppellire in una bara davanti alla chiesa Willowfield nella parte orientale di Belfast, in Irlanda del Nord, per restare lì fino a venerdì prossimo, spiega il sito Irish News.

La sua bara è alta abbastanza da permettergli di sedersi, è dotata di energia elettrica e collegata ad internet, in modo che Edward può comunicare con “il mondo esterno” via skype, cellulare e email.

Edwards, che oggi vive in Inghilterra, sa che la sua performance potrà essere controversa e ricevere anche critiche, ma la sua intenzione era quella di far crescere l’attenzione sul tema del suicidio. 

“So che è una mossa radicale, ma ricevo moltissime telefonate di persone che mi dicono di volersi suicidare o che hanno familiari o amici che vogliono uccidersi. La mia idea è di parlare loro dalla bara e cercare di dar loro speranza”.

 

To Top