Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Serge Aurier mima gesto del tagliagola in Costa d’Avorio-Mali

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

PARIGI – Serge Aurier di nuovo nei guai: il giocatore del Paris Saint Germain e della Costa d’Avorio ha mimato il gesto del tagliagola durante la partita tra la propria nazionale e il Mali. L’incontro, valido per la qualificazione ai prossimi mondiali, è finito 3-1 per la Costa d’Avorio.

Spiega la Gazzetta dello Sport:

Dopo aver realizzato l’assist del gol del vantaggio, con un bel cross, il 23enne ha deciso di festeggiare simulando uno sgozzamento e scatenando così mille polemiche.

Due mesi di carcere e il pagamento di 2.100 euro, 600 a titolo di risarcimento per danni morali e fisici e altri 1.500 per spese processuali. E’ la condanna emessa qualche mese fa da un tribunale penale di Parigi nei confronti di Serge Aurier, 23enne esterno ivoriano del Psg che all’alba dello scorso 30 maggio era stato arrestato nei pressi degli Champs-Elysees, all’uscita di una discoteca. Aurier è stato riconosciuto colpevole di oltraggio e “violenza lieve” per aver aggredito uno dei poliziotti che lo avevano fermato.

L’avvocato che lo assisteva, Claire Boutaud de la Combe, aveva fatto appello e intanto la sentenza di primo grado non era esecutiva. Quindi Aurier è stato libero di scendere in campo.