Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Servizi segreti moldavi sventano traffico di uranio radioattivo

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

CHISINAU – Ufficiali dei servizi segreti moldavi hanno dichiarato la scoperta di una “ingente quantità” di uranio radioattivo proveniente da un gruppo criminale, i cui componenti sono stati tutti

prontamente arrestati. Il bottino aveva un valore di circa 154.000 sterline ma non si è ancora a conoscenza della quantità.

In una dichiarazione si afferma: “E’ stato scoperto un gruppo di criminali, specializzato nel contrabbando di uranio. Membri del gruppo erano cittadini moldavi”.

Era iniziata un’investigazione scoprire la provenienza sulla di queste sostanze e su come le persone arrestate possano essere state coinvolte nel traffico. Nel video rilasciato dalle autorità si vede un uomo che viene gettato a terra dalle forze speciali e che in seguito, attraverso un particolare dispositivo, controllano il livello di radioattività di un pacco sospetto trovato sotto il sedile anteriore di un’auto.

A febbraio 2015 dall’FBI e dalla polizia moldava venne sventata un’operazione criminale che prevedeva la vendita di cesio radioattivo ad alcuni terroristi ISIS. E’ stato inoltre rivelato che nel 2015, a seguito di un’investigazione, vi furono almeno 4 tentativi da parte della Russia di vendere uranio radioattivo ad alcuni estremisti avvalendosi della Moldavia.

Nel 2011 vennero arrestate 5 persone a Chisinau dopo il tentativo di vendita di 1 kg di uranio radioattivo, che sarebbe fruttato circa 32 milioni di euro. I compratori erano sospettati di essersi nascosti in Africa e vennero arrestati con una pena da tre a cinque anni di reclusione.

L’uranio 238 può essere utilizzato in testate nucleari o convertito in plutonio, oppure impiegato per produrre missili nucleari.

Immagine 1 di 3
  • YOUTUBE Servizi segreti moldavi sventano traffico di uranio radioattivo 4
Immagine 1 di 3

TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'