Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Sgarbi, lite in alta quota: “Mai più su un volo Swiss Air perché…”

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

ROMA – “Non prenderò mai più un aereo della Swiss Air“. Parola di Vittorio Sgarbi. A mandare su tutte le furie il critico d’arte, noto per i suoi exploit esplosivi, sono stati gli stewart della compagnia di bandiera elvetica “rei” di averlo spedito nel bagno di seconda classe.

E’ lo stesso Sgarbi a raccontare il bisticcio d’alta quota, in un video pubblicato su Facebook. Sgarbi siede in quarta fila, classe economy, poco distante dalla business. Si alza per andare in bagno, ma constatando che la sua toilette è all’altro capo della carlinga, decide di dirigersi verso quella a pochi passi da lui, in teoria riservata ai passeggeri di prima classe.

Una hostess però lo segue e bussa alla porta per indirizzarlo verso la toilette “giusta”, ma lui non la prende bene. Spiega con veemenza l’urgenza dei suoi bisogni. Alla fine interviene uno steward che lo spintona fino al suo posto e lo minaccia di chiamare la polizia all’arrivo.

“Mentre stavo serenamente ca…ndo – racconta il critico –  a un certo punto, come i nazisti che arrivano a prendere gli ebrei, bussano forte alla porta chiedendo cose che non capisco”.

Una volta atterrato Sgarbi corre a vendicarsi sui social: “Non volate con la Swiss o rischiate di farvela addosso”, attacca nel video.

Initialize ads