Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Studente non fa test inglese, prof lo pestano selvaggiamente

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

DODOMA – Insegnanti picchiano uno studente che ha saltato il test di inglese: in cinque lo aggrediscono, lo fanno cadere a terra, lo prendono a calci e pugni e lo colpiscono con dei bastoni. Tutto sotto gli occhi (e lo smartphone) di una compagna di classe del ragazzo malmenato, che ha avuto la prontezza di riprendere tutto e di postare poi il video sul web. E adesso gli utenti chiedono che gli insegnanti responsabili di quelle violenze vengano processati, invitando ad una mobilitazione generale sotto l’hashtag #ArrestMbeyaSecondaryTeachers.

L’aggressione è avvenuta in una scuola media di Mbeya, nel sud-ovest della Tanzania, alla fine di settembre. Nel Paese le punizioni negli istituti scolastici sono sì ammesse, ma in modo limitato: solo il preside della scuola è autorizzato a colpire gli studenti, e può farlo solo colpendo i ragazzi e le ragazze sulle mani con un bastone flessibile per non più di quattro volte.

Si tratta di un trattamento comunque doloroso, che farebbe gridare allo scandalo i cosiddetti “occidentali”, ma ben altra cosa rispetto all’attacco su più fronti subito dall’inerme studente ripreso nel video. Un giovane preso a pugni, calci e bastonate da quelli che dovrebbero essere i suoi punti di riferimento, se non nella vita almeno a scuola.

 


 


PER SAPERNE DI PIU'