Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Stuntman morti sul set del film di azione: si lanciano nel lago e annegano

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

BANGALORE – I due stuntman si lanciano nel lago da un elicottero per girare una scena sul set di un film di azione, ma non riemergono dalle acque. I due uomini sono annegati nei pressi della diga di Thippagondanahalli Reservoir, a 35 chilometri a ovest di Bangalore, in India. Anil Kumar e Raghav Uday sono finiti in acqua e non sono più riemersi, mentre un terzo attore che si era lanciato insieme a loro è riuscito a tornare in superficie e dare l’allarme.

Il lavoro degli stuntman è sicuramente pericoloso e ogni volta che arrivano sul set del film sanno di dover procedere con cautela nel girare le scene più adrenaliniche, ma anche con più rischi di rimanere feriti o addirittura perdere la vita. Non è andata bene stavolta ai due attori, che si sono gettati da una elicottero che si trovava a bassa quota sullo specchio d’acqua.

I due dopo essere entrati in acqua hanno iniziato a scivolare in profondità, non riuscendo a riemergere. Anche se i due corpi non sono ancora stati trovati dai soccorritori e dalla squadra della National Disaster Rescue Force indiana che è stata allertata, la polizia ritiene che siano annegati.

I due uomini, ha spiegato l’alto funzionario di polizia Seemant Kumar Singh, non indossavano giubbotti di salvataggio e ora si sospetta che non sapessero nuotare: per questo motivo è stata avviata una indagine a carico dei produttori del film per stabilire eventuali responsabilità.


TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'