Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Svezia: Helsingborg retrocede, ultrà minacciano giocatore ma lui…

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

STOCCOLMA – Jordan Larsson, il figlio dell’allenatore Henrik Larsson, è il capro espiatorio per tutta la squadra. Almeno secondo un gruppo di ultrà dell’Helsingborg, che retrocede nella seconda divisione svedese e scatena le peggiori reazioni da parte della tifoseria.

Al fischio finale, lo spareggio con Halmstads è finito con una sconfitta per 2-1, una banda di hooligans incappucciati scende sul terreno di gioco. Il 19enne attaccante non retrocede e li affronta: prima gli levano la maglietta, poi si arriva agli insulti e agli spintoni. Finalmente intervengono gli steward che fanno rientrare sugli spalti i facinorosi.


PER SAPERNE DI PIU'