Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Swingfield, la Glastonbury di chi vuol scambiare partner

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

GLASTONBURY – Alla quarta edizione di Swingfield, il festival degli scambisti più grande d’Inghilterra, hanno partecipato centinaia di persone, gli “swinger“, che hanno celebrato tutto ciò che è collegato a questo stile di vita alternativo.

L’evento, durato tre giorni, si è svolto in una location segreta del Galles, che è stata rivelata soltanto due giorni prima dell’inizio. Più di 700 persone da tutto il mondo hanno partecipato a questo festival il cui prezzo di un biglietto singolo era di 65 euro, mentre per una coppia il pass di tre giorni costava 210 euro.

Proprio come in un festival tradizionale, le persone passeggiavano in costume, si riposavano sulle sdraio o facevano il bagno in una tipica vasca scandinava. Gli organizzatori non hanno fatto mancare nulla ai partecipanti, che si sono dilettati in giochi, musica dal vivo, workshops e cibo.

Per chi era in cerca di maggiori comodità, sono state create delle tende chiamate “Glamping”, con un vero e proprio letto matrimoniale all’interno in stile hotel. Prezzo: 750 euro.

Al festival sono ammessi singles e coppie, ma bisogna seguire determinate regole perché, come spiegano gli organizzatori, non è “la fiera della carne”. In poche parole, bisogna mantenere comunque un certo tono nonostante si tratti di una manifestazione sopra le righe.

I partecipanti devono rispettare i limiti degli altri e capire che “no significa no”. Gli uomini single che partecipano per la prima volta al festival devono avere un profilo completo e verificato su un sito internet di scambisti. I biglietti inoltre sono limitati: solamente il 10% viene venduto a persone sole.

Nonostante agli ospiti sia consentito girare in mutande o completamente nudi, per mostrare rispetto allo staff bisogna indossare vestiti dalla vita in giù quando si entra nelle aree di ristoro.
Anche quest’anno, come le altre tre edizioni, il festival ha registrato il tutto esaurito.


PER SAPERNE DI PIU'