Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Tatuaggio infetto: dalla ciste rimossa col tagliaunghie esce liquido marrone

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

CITTA’ DEL MESSICO – Dal tatuaggio infetto di un uomo esce un mare di pus infetto di colore marrone. La clip proviene dal Messico ed è stata pubblicata in queste ore su LiveLeak e YouTube.  L’uomo è disteso a faccia in giù su un letto ed ha la schiena infiammata. Da una crosta un suo amico estrae con un tagliaunghie parti di una cisti che si è creata come reazione all’infezione. Rimossa questa parte solida che viene appoggiata momentaneamente sul braccio, dalla ferita fuoriesce una quantità enorme di liquido rosso e marrone. Dato che il fluido non si arresta, una delle persone che stanno assistendo il ragazzo ci mette sopra un asciugamano che in poco tempo diventa imbevuto di sangue e pus.

Come spiega il Daily Mail, questo tipo di situazioni possono verificarsi quando a compiere l’incisione per il tatuaggio è un ago infetto. Ad essere più inclini a questo tipo di reazioni sono le persone in sovrappeso, quelle che tendono a sudare molto o chi va in palestra con un tatuaggio appena realizzato. Sono molto comuni tra i camionisti ad esempio, e tra tutti quelli che non lasciano respirare la pelle.

Se il tatuatore è oberato di lavoro, può capitare che si impieghi molto tempo nella realizzazione del disegno sulla pelle. In questo modo, si possono creare delle cisti anche a causa del sudore che finisce nei pori aperti.

Immagine 1 di 2
  • Tatuaggio infetto dalla ciste rimossa col tagliaunghie2
Immagine 1 di 2

PER SAPERNE DI PIU'