Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Terremoto, devastazione tra Visso e Preci: il video fa discutere

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

ROMA – Massi sulla strada di montagna, un tunnel pieno di detriti e acqua, l’asfalto trasformato in un torrente. Sono le immagini che hanno girato, non senza polemica, padre e figlia volontari subito dopo il terremoto. Il video è stato registrato lungo la provinciale tra Visso e Preci, nelle Marche. Scrive il Corriere della Sera:

Un video girato nelle ore immediatamente successive al terremoto. Filmato che diventa immediatamente virale, assai condiviso su Facebook. E che ha suscitato polemiche. Siamo sulla strada provinciale tra Visso e Preci, quella tutte curve in salita lungo la Valnerina. Sino a una settimana fa l’automobilista di passaggio ne avrebbe apprezzato unicamente la bellezza sconvolgente. Gole, dirupi, il torrente di sotto, il verde che oscilla tra panorami fordiani tipo «Sentieri selvaggi» e la dolcezza di certe valli dolomitiche. Ma quel che riprendono papà e figlia, entrambi volontari della protezione civile, entrambi residenti nelle vicinanze dei posti filmati, stavolta è da incubo. Grossi massi caduti sull’asfalto che hanno sfondato i guard-rail, aprendoli come burro. Le frane che hanno divorato la carreggiata. E l’asfalto che quasi non si vede perché l’acqua che scende ha trasformato la strada in un torrente. L’auto tira dritto, si inoltra in una galleria buia, le immagini si fanno angoscianti. Poi infine si ferma. Ma non si sa se tirare un sospiro di sollievo…

Non sono mancati commenti critici su Facebook: molti hanno condannato la scelta dei due di esporsi a un pericolo notevole. Ma chi ha girato il video ha replicato di aver sentita la necessità di verificare in prima persona cosa fosse successo.


PER SAPERNE DI PIU'