blitztv

YOUTUBE Venezuela, Gianni Scovino: italiano di 33 anni massacrato di botte dalla polizia

Venezuela, Gianni Scovino: italiano di 33 anni massacrato di botte dalla polizia

Venezuela, Gianni Scovino: italiano di 33 anni massacrato di botte dalla polizia

LECHERIA – Gianni Scovino, un ragazzo italiano di 33 anni, viene selvaggiamente picchiato dalla Guardia Nacional venezuelana nella città di Lechería, nella parte settentrionale del Paese sudamericano.  Il massacro di Scovino è avvenuto la scorsa settimana ed è stato ripreso da un telefonino e pubblicato su Twitter dal leader dell’opposizione, María Corina Machado. Il giovane, che sembra soffra della sindrome di Asperger (grave disturbo simile all’autismo), si trovava in quel posto per caso e non aveva alcuna intenzione di protestare contro il governo di Maduro. Improvvisamente, Scovino è diventato vittima della Guardia Nacional che stava cercando di sedare le manifestazioni nel comune dello Stato Anzoategui.

Gianni stava semplicemente raccogliendo dei rifiuti nel parcheggio per un progetto di recupero dei materiali da riciclare. Gianni indossava dei guanti alle mani: per questa ragione è stato scambiato dai poliziotti per un oppositore. Il luogo in cui è avvenuto il suo pestaggio è infatti un parcheggio diventato ritrovo per i manifestanti anti-governativi.

Dopo le botte, il 33enne è stato arrestato prima di essere rilasciato 36 ore dopo. Scovino è stato portato in ospedale, dove è stato ricoverato in terapia intensiva per un’emorragia interna, per la quale ha subito anche un intervento chirurgico. I suoi aggressori sono almeno sette persone. A quanto pare sarebbero stati arrestati per le violenze e saranno processati per crimini che violano i diritti umani.

 

To Top