blitztv

YOUTUBE Virgin contro Jeremy Corbyn: “Altro che treni sovraffollati”. Ma finisce in tribunale

YOUTUBE Virgin contro Jeremy Corbyn: "Altro che treni sovraffollati". Ma finisce in tribunale

YOUTUBE Virgin contro Jeremy Corbyn: “Altro che treni sovraffollati”. Ma finisce in tribunale

LONDRA – La compagnia ferroviaria britannica Virgin Trains, della Virgin Group di Richard Branson, è accusata di aver violato la legge sulla protezione dei dati dopo aver pubblicato un video in cui Jeremy Corbyn si lamenta dei treni sovraffollati.

L’anno scorso il leader laburista pubblicò un video in cui si era ripreso seduto per terra e lamentava la mancanza di posti a sedere. Subito arrivo la replica della compagnia, che pubblicò un filmato in cui si vedeva Corbyn camminare tra alcuni sedili vuoti nella tratta Londra-Newcastle. Adesso la Virgin Trains è accusata di aver prestato poca attenzione e mostrato, nel video, i volti degli altri passeggeri presenti sul treno.

“L’ ICO (Information Commissioner Office) ha stabilito che la Virgin Trains non ha violato la legge mostrando il video in cui era presente Corbyn, bensì le immagini degli altri passeggeri che erano sul treno”, ha spiegato un portavoce.

Nel video che ha fatto infuriare la Virgin Trains, Corbyn dichiarava: “Questo è un problema che molti viaggiatori affrontano ogni giorno sui treni, sia pendolari che viaggiatori su lunghe distanze. Oggi il treno è strapieno. Il personale è eccezionale, lavora sodo per aiutare tutti. La realtà è che non ci sono abbastanza treni, avremmo bisogno di un numero maggiore ma sono anche incredibilmente costosi. Non è un buon motivo per la proprietà pubblica?”

Corbyn avrebbe rifiutato l’offerta di un biglietto di prima classe, dicendo: “È giusto che io vada in prima classe quando altri non possono permettersi questo lusso e si siedono per terra?”. Il miliardario fondatore di Virgin Trains, Richard Branson, è intervenuto personalmente nella disputa per “stroncare” il fuorviante video di Corbyn, conclude il Daily Mail.

To Top