blitztv

YOUTUBE Younes Abouyaaqoub, terrorista dell’attentato di Barcellona in fuga ucciso dalla polizia

Younes Abouyaaqoub, terrorista dell'attentato di Barcellona in fuga ucciso dalla polizia

Younes Abouyaaqoub

BARCELLONA – Il killer della Rambla Younes Abouyaaqoub, è stato abbattuto dalla polizia nelle colline a nord di Barcellona. 

Il giovane marocchino, 22 anni, era l’ultimo terrorista della cellula di Ripoll guidata dall’imam Abdelbaki Es Satty ancora in grado di nuocere. Quattro ora sono in carcere, otto sono morti, anche l’imam che aveva indottrinato e trasformato in sanguinari terroristi gli 11 ragazzi marocchini di Ripoll.

La fuga del killer è finita a Subirats, fra le colline coperte di vigneti del Penedes, uno dei migliori vini catalani.

Un finale in qualche modo paradossale. L’uomo più ricercato di Spagna è stato riconosciuto da una donna del posto che aveva visto la sua foto in tv. Proprio questa mattina la polizia aveva chiesto aiuto alla popolazione per localizzare e fermare Younes. Lo ha visto vagare nei vigneti, gli ha chiesto cosa facesse lì.

Lui è fuggito e la donna ha chiamato la polizia, sicura di averlo riconosciuto. I Mossos d’Esquadra hanno invaso la zona e subito individuato l’uomo. Due agenti gli hanno intimato l’alt.

Lui ha aperto la giacca mostrando una cintura esplosiva (che poi si è rivelata finta). Loro hanno sparato mentre Younes gridava ‘Allah è grande’ in arabo, e lo hanno abbattuto. Abouyaaqoub era l’uomo più ricercato di Spagna. La caccia era stata estesa a tutti i paesi europei, nel caso fosse riuscito a passare la frontiera. Ma lui era lì, nei vigneti del Penedes, apparentemente solo. Un video mostra le teste di cuoio in azione (Agenzia Vista/Alexander Jakhnabiev).

To Top