Blitz quotidiano
powered by aruba

“Ambiancé”, film più lungo di sempre: trailer 7 ore…

ROMA – Il trailer dura più di 7 ore, il film completo 30 giorni. Fate voi se volete o meno prendere impegni il 31 dicembre 2020 quando uscirà nelle sale il film più lungo della storia. “Ambiancé” è il coraggioso film di Anders Weberg, regista svedese, e verrà presentato al prossimo festival di Cannes. Scrive The Independent:

Non siamo sicuri che fosse necessario un trailer di sette ore per convincerci ad andare a vedere un film che dura 30 giorni. Il regista svedese Anders Weberg ha appena lanciato il trailer lungo per la precisione 439 minuti, aveva fatto la stessa cosa l’anno scorso ma durava 72 minuti, lo rifarà nel 2018 arrivando a 72 ore.Un assaggio. Un antipasto di “Ambiancé”, il film più lungo della storia, che sarà presentato al festival di Cannes 2016 e andrà nelle sale (le più coraggiose) il 31 dicembre 2020. La storia è astratta e non lineare. Il lungometraggio segue due artisti sulla spiaggia svedese, dove spazio e tempo si intrecciano in un viaggio onirico, senza tagli.

Ne parla anche Dire giovani:

Il regista svedese Anders Weberg, ha realizzato il trailer del suo prossimo film, che sarà il più lungo del mondo. Intitolato Ambiancè, il film avrà una durata di 720 ore (3 giorni) e uscirà nel 2020. Un ‘piccolo’ trailer, della durata di sole 7 ore (439 minuti), è stato realizzato recentemente. Nel 2014, l’artista svedese aveva realizzato un teaser di 72 minuti del film sperimentale. Nel 2018, uscirà un nuovo trailer del film più lungo, della durata di 72 ore. Sul suo sito, ha detto di trovarsi in ‘a buon punto’, dopo aver finito 400 ore di registrazione. “Riuscire a finire un ora di editing ogni settimana, sarebbe perfetto per ora.” Weberg, ha aggiunto che il suo film “non è un pezzo drammaturgico”. “Il procedimento che uso, è quello di collezionare squarci di luce con la videocamera e in seguito rielaborarli al computer, dove il vero e proprio lavoro ha inizio, fino ad ottenere un flusso che rappresenti le emozioni che cerco di esprimere. C’è tantissima post produzione dietro questo film,” ha detto. “Sarà un’esperienza assolutamente effimera e tutto quello che rimarrà sarà la memoria dei piccoli pezzi che lo spettatore riuscirà a ricordare,” ha aggiunto. Il film, uscirà nel 2020 e una volta raggiunta la fine, verrà distrutto. “L’idea alla base dell’estinzione del film è qualcosa a cui ho pensato molto e che ho fatto altre volte ,” ha scritto Weberg.


TAG: